Il Comitato dei Sindaci di Distretto

Il Comitato dei Sindaci di Distretto, di cui all’art. 3-quater del D.Lgs. 502/92 e s.m.i., è l’organo di partecipazione alla programmazione socio-sanitaria a livello distrettuale.

E’ composto dai Sindaci dei Comuni compresi nell’ambito territoriale del Distretto; le attribuzioni e le modalità di funzionamento sono normate, oltre che dal D.Lgs. 502/92 e s.m.i., dalla L.R. 6.8.2007, n. 18.

In particolare, il Comitato:

esprime parere obbligatorio sulla proposta, formulata dal Direttore di Distretto, relativa al Programma delle Attività Territoriali-Distrettuali;

esprime parere obbligatorio, limitatamente alle attività socio-sanitarie, sull’atto del Direttore Generale con il quale viene approvato il suddetto Programma, coerentemente con le priorità stabilite a livello regionale;

concorre alla verifica del raggiungimento dei risultati di salute definiti dal Programma stesso;

garantisce la diffusione dell’informazione sui settori socio-sanitari e socio-assistenziali e la promozione, a livello di indirizzo politico, delle relative attività in forma integrata e coordinata;

predispone ed approva i Profili e Piani di Salute (PEPS) relativi alla rete dei servizi socio-sanitari.

Ufficio di Coordinamento delle attività Distrettuali UCAD

Presso il Distretto è attivato l’Ufficio di Coordinamento delle Attività Distrettuali (UCAD), organo che coadiuva il Direttore di Distretto nell’esercizio delle funzioni di programmazione e gestione, nel rispetto degli indirizzi della Direzione Aziendale, svolgendo funzioni propositive e tecnico-consultive relativamente alle seguenti attività:

  1. supporto alle competenze assegnate al Direttore di Distretto, in particolare per quanto attiene all’elaborazione della proposta annuale relativa al Programma delle attività Distrettuali;
  2. coordinamento funzionale, operativo e gestionale di tutte le attività distrettuali, nell’ambito degli indirizzi strategici della direzione aziendale, del programma delle attività distrettuali e del budget attribuito per l’espletamento di tale attività;
  3. coordinamento tecnico-operativo fra le attività socio-sanitarie di competenza dell’ASL e quelle socio-assistenziali di competenza dei Comuni, svolte nell’ambito territoriale del Distretto;
  4. supporto al Direttore del Distretto ai fini dell’analisi del fabbisogno di salute della popolazione;
  5. promozione di strategie operative condivise fra i fattori produttivi territoriali, finalizzate a soddisfare il reale bisogno di salute della popolazione, nell’ambito della programmazione aziendale e del budget assegnato;
  6. monitoraggio e valutazione delle attività poste in essere nell’ambito del programma delle attività distrettuali nonché dell’attività e dei relativi costi indotti da MMG e PLS;
  7. individuazione delle modalità di raccordo fra rete produttiva territoriale, servizi socio-assistenziali, MMG e PLS, nonché di procedure e modalità condivise di offerta dei servizi (sportelli unici all’utenza, accordi sulle sedi e sugli orari dei servizi di reciproco rilievo, uso di cartelle socio-sanitarie anche informatizzate, corsi di formazione e aggiornamento anche congiunti, continuità assistenziale);
  8. sviluppo delle diverse tipologie di attività che vengono implementate dalle azioni integrate tra l’Azienda e la Medicina Convenzionata e che si realizzano anche attraverso l’attivazione delle articolazioni associative dei professionisti (Gruppi di Cure Primarie/AFT) come previste dalle norme.
  9. L’UCAD, presieduto dal Direttore del Distretto, è composto da:
    • un rappresentante dei MMG e dei PLS, eletti dai rispettivi colleghi operanti nel Distretto;
    • un rappresentante dei Medici Specialisti Ambulatoriali convenzionati, designato dagli Specialisti medesimi operanti nel Distretto;
    • un Farmacista titolare o Direttore di Farmacia convenzionata con il S.S.N., designato dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative delle farmacie pubbliche e private operanti nel Distretto.

L’Ufficio è integrato, nelle materie afferenti all’area socio sanitaria, da un rappresentante dell’Ente Gestore del Servizio Socio Assistenziale operante nell’ambito distrettuale.

Conferenza Aziendale di Partecipazione

Rapporti con il volontariato

L' ASL di Vercelli ha rinnovato la Conferenza Aziendale di Partecipazione per il triennio 2018/2021 con deliberazione del Direttore Generale n° 1044 del 07/12/2018

La Conferenza di Partecipazione è uno strumento partecipativo, con funzioni consultive e di proposta alla Direzione Aziendale, secondo quanto previsto dal decreto legislativo 502/1992 e s.m.i. in merito alle forme di partecipazione alle attività di programmazione, controllo e valutazione dei servizi sanitari da parte delle organizzazioni dei cittadini e del volontariato impegnato nella tutela del diritto alla salute.

Il funzionamento e la componente della Conferenza sono regolamentate con apposita procedura aziendale.

Attualmente le Associazioni di Volontariato e i rappresentanti del Terzo Settore ammessi sono:

1) ANFFAS – Associazione di Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale
Sede: Via C. Colombo, 23 – Vercelli
e-mail: anffasvercelli@virgilio.it
Area di interesse: disabilità

2) ANGSA - Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici
Sede: Corso Palestro 86 - Vercelli
e-mail: servizi@angsanovara.org
Area di interesse: disabilità

3) ANTEAS – Associazione Terza età attiva – Vercelli Onlus
Sede: Via Laviniy, 36 – Vercelli
e-mail: anteas.vercelli@tiscali.it
Area di interesse: assistenza anziani

4) ASSOCIAZIONE DIABETICI PROVINCIA DI VERCELLI "PROF. ARCHERO"
Sede: Via Chisimaio, 22 - Vercelli
E-mail: giuseppinaciarletta@virgilio.it
Area di interesse: diabetici

5) ASSOCIAZIONE DODICIDICEMBRE ONLUS
Sede: Corso Libertà, 72 -  Vercelli
E-mail: info@dodicidicembre.org
Area di interesse: assistenza ai soggetti fragili e progetti di supporto

6) ASSOCIAZIONE INSIEME
Sede: Corso Libertà, 300 - Vercelli
E-mail: insieme@virgilio.it
Area di interesse: assistenza ai malati oncologici

7) AVeLC – Associazione Vercellese per la lotta contro il cancro
Sede: Vicolo San Salvatore, 2 – Vercelli
E-mail: anthy1959@libero.it
Area di interesse: pazienti oncologici

8) AVULSS – Associazione per il Volontariato Socio-Sanitario
Sede: Via Feliciano di Gattinara, 10 – Vercelli
E-mail: avulss.vercelli@alice.it
Area di interesse: assistenza al letto degenti ospedalieri e conforto religioso

9) CITTADINANZATTIVA
Sede: c/o Uffici siti all'interno Ospedale – Vercelli
E-mail: tdm@cittadinanzattivapiemonte.org
Area di interesse: tutte

10) GRUPPI DI VOLONTARIATO VINCENZIANO PARROCCHIA SAN BERNARDO
Sede: Via Lavini, 40 – Vercelli
E-mail: s.bernardo.vc@gvvpiemonte.org
Area di interesse: integrazione e supporto sociale

11) LILT – LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI
Sede: Corso Abbiate, 150 – Vercelli
Area di interesse: pazienti oncologici

12) ONMIC – Opera Nazionale Mutilati Invalidi Civili
Sede: Via W. Manzone, 9 – Vercelli
E-mail: onmic.vercelli@gmail.com
Area di interesse: Assistenza al trasporto malati e anziani, sportello per pratiche invalidità civile, consegna pacchi alle famiglie disagiate, assistenza ai portatori di handicap

13)  SIAMO SPECIALI
Sede: Via V. Veneto, 11 – Borgosesia
E-mail: cotroneo.rg@libero.it
Area di interesse: attività sensibilizzazione malattie disabilitanti

14) UICI - Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti
Sede: Via Viotti, 6 – Vercelli
E-mail: uicvc@uiciechi.it
Area di interesse: Assistenza persone cieche ed ipovedenti


 

La Segreteria Organizzativa della Conferenza di Partecipazione è affidata in gestione al Settore Comunicazione.
Per informazioni rivolgersi a:
uffcom@aslvc.piemonte.it 
tel. 0161/593725 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 15.30